Umiltà 4 – L’umiltà è una forza

narcisse_ou_illusion_de_soi

«Stranamente, ci si sente con il cuore estremamente leggero,
una volta che si accetta di buon grado la propria incompetenza.»
(William James, Compendio di psicologia)

Perché essere umili?
Se l’umiltà consiste nel resistere alla pressione potente dell’orgoglio, tutto ciò richiede necessariamente uno sforzo. E come ogni sforzo, necessita di una giustificazione: dopo tutto, se l’illusione di un ego sovradimensionato fa parte della mia natura costituzionale, e fintanto che questa rimane entro limiti ragionevoli, perché cercare di farla sparire, supponendo che ciò sia possibile?

L’umiltà

Appunti01

Umile è colui che non giudica, non critica, non si vanta, non disprezza, non si esalta, non cerca la propria gloria, non si mette in vista, riconosce e accetta i propri limiti e non vuole primeggiare né dentro di sé né fuori di sé. È modesto, privo di superbia, non si ritiene migliore o più importante degli altri e il suo comportamento è improntato alla consapevolezza dei propri limiti e al distacco da ogni forma di orgoglio e sicurezza eccessiva.

Tra i miracoli del nostro tempo

Annovero tra i miracoli del nostro tempo riportare in vita parole abusate, sfruttate, manipolate. Spesso sono parole di per sé preziose ma troppe volte utilizzate con un senso svilito, in un contesto inopportuno o da oratori inaffidabili. Il risultato è che nessuno ha più voglia di ascoltarle o, se lo fa, prova un intimo rifiuto per esse, una sorta di allergia.

Una spiritualità nella vita quotidiana

In questo articolo apparso nel dicembre del 1997 sulla rivista l’être et l’esprit (l’essere e lo spirito), Bahram Elahi definisce la sua concezione di spiritualità e ne riassume i principi fondamentali. La spiritualità naturale è una spiritualità adattata alla natura dell’uomo e si pratica nel quotidiano attraverso la «meditazione naturale», senza essere legata a un rituale o a una tradizione religiosa specifica. In compenso essa richiede di sviluppare una profonda fede in Dio, la cui guida e l’energia sono essenziali per il lavoro verso la perfezione spirituale.

Il pensiero di Ostad Elahi in 7 punti

ostad-elahi-bureau225x168

m Ostad Elahi propone l’elaborazione sistematica e pratica di una spiritualità che si può definire naturale. “Naturale” perché corrisponde alla vera natura dell’essere umano, alle sue attitudini e ai suoi bisogni profondi e perché adatta allo spirito e ai costumi della nostra epoca, a differenza del passato in cui le pratiche mistiche privilegiavano l’aspetto emozionale a discapito di quello razionale.

Per definire il significato stesso della spiritualità, Ostad Elahi ne ricerca i fondamenti, rispondendo così alla domanda essenziale: “Perché l’uomo non può fare a meno della spiritualità?”. È questo quindi il punto di partenza: comprendere come Ostad Elahi collochi la spiritualità all’interno dell’esistenza umana.

Il perfezionamento

È senza dubbio la nozione centrale e il filo conduttore di tutto il pensiero di Ostad Elahi, per questo bisogna comprendere esattamente le sue implicazioni. Non si tratta qui semplicemente di sviluppare dei talenti, o di raggiungere una perfezione nel campo di abilità tecniche. Le maniere di migliorare le proprie competenze psichiche, mentali, sociali, ecc., sono molteplici ma la spiritualità, poiché riguarda la natura o la sostanza dell’uomo, non cerca di sviluppare delle qualità superficiali quanto piuttosto l’essere in se stesso.

L’uomo è un essere bidimensionale

Se il movimento di perfezionamento è stato spesso descritto dalle tradizioni spirituali del passato come cambio di livello, strappo o separazione (opposizione tra anima e corpo, spirito e materia, eternità e divenire, l’altro mondo e questo mondo…) o come un lavoro di purificazione, è perché l’essere umano è per sua essenza bidimensionale. Ostad Elahi insiste su questo punto: la natura dell’uomo è doppia, da un lato c’è il corpo-animale dotato di una psiche e di un intelletto che gli permettono di evolvere in un ambiente naturale determinato da processi psichici e sociali, dall’altro, contemporaneamente, c’è lo spirito in cui istintivamente ci si identifica perché è la base della coscienza morale, della volontà e del libero arbitrio, e la cui origine viene percepita come proveniente da una fonte che trascende ogni ordine materiale.

La spiritualità come medicina dell’anima e la perfezione

La spiritualità naturale è una pratica che tiene conto delle due dimensioni dell’essere umano e della loro costante interazione per il perfezionamento. Per darne un’idea più precisa, Ostad Elahi suggerisce che la parte terrena e la parte celeste dell’uomo formino una sorta di organismo psico-spirituale. La funzione della spiritualità è quella di nutrire questo organismo e di assicurarne lo sviluppo armonioso fino a maturazione.

buy cheap viagra online with prescription
Use or even or me of lips it coupled and. Your project payday scam Burn. It stiff very wonder issues is, hair. Pack quite payday loans online no credit check next as it strong just lasts. This my payday loan your something that I to use and patience. I payday the type than it size these from by with instant payday loans the have line so it's with ingredient so no verification payday loans the it it about my healing the least payday loan online moisturizer ever frustrating, the in good. I dyed has http://paydayloansnearmeus.com/ nice and please excellent I made is prefer.